Indietro

Design, tecnologia e storia d'Italia

Alla scoperta del Museo Piaggio

PONTEDERA — Visitare il Museo Piaggio di Pontedera è come fare un viaggio tra passato, presente e futuro. Il Museo fu inaugurato nel marzo del 2000 nei locali dell’ex officina “attrezzeria” della fabbrica e accoglie la più grande e ricca esposizione motociclistica d’Italia e una dei maggiori in Europa. Il museo è nato per custodire e valorizzare il patrimonio storico dell’Azienda motociclistica Piaggio e per offrire ai visitatori un viaggio intenso di storia italiana facendo ripercorrere le sue trasformazioni economiche e le innovazioni nel campo dell’industria. 

È dal 1884 che la Piaggio progetta mobilità: oltre un secolo di immaginazione, ricerca e sviluppo. Le aree del museo ospitano alcuni pezzi della vecchia produzione ferroviaria e aeronautica prebellica e, in particolare, nelle sale si trovano la ricca collezione di scooter “Vespa” e, insieme, di altri prodotti Piaggio a due, tre e quattro ruote.

“Sarebbe divertente salire su una di queste vespe e partire all’avventura!” ho commentato, rivolta alla mia guida, mentre osservavo i vari modelli “E magari fare il giro del mondo”… già, ma è impossibile!”.“In realtà non lo è” mi risponde la giovane guida e. “Guarda queste: guidate da uomini e donne avventurosi, hanno attraversato i cinque continenti” ha affermato lei soddisfatta: quelle Vespe avevano davvero compiuto il giro del mondo!

Ma ecco che la mia attenzione viene catturata da una vespa atipica, a forma di elicottero. La guida mi dice che si tratta della Vespacottero del film Dick Smart 2.007, capace (solo nel film) di volare come un elicottero, di immergersi come un sommergibile, di lanciare razzi e di correre come un bolide Un esemplare davvero unico che riesce a farci sognare. 

Il museo, nella nuova ala inaugurata lo scorso anno, accoglie modelli di Ape, i motorini con pedali Ciao e Bravo e vari esemplari di moto di altre marche acquistate negli anni dal gruppo Piaggio: Aprilia, Gilera, Moto Guzzi e Laverda

Una ciliegina sulla torta di questo museo è costituita dalla raccolta di vespe artistiche: vere e proprie opere d’arte in cui l’estro e la creatività degli artisti le ha decorate con motivi unici e originali: dalla vespa decorata con personaggi Disney a quella ispirata al Carnevale di Venezia, a quella, bizzarra e un po’ impressionante, che sembra decorata con pelle di pesce. Per non parlare della vespa resa unica dall’autografo di Salvator Dalì

Un museo davvero imperdibile che offre al pubblico esempi di innovazione e di tecnologia abbinate alla fantasia, allo stile, all’originalità e, naturalmente, a quel design italiano che, nel mondo, ha nella Vespa una dei suoi principali rappresentanti.

Elena Riccioni, 3i Liceo Economico-Sociale G.Marconi, San Miniato.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it